Aumentare l'engagement su Facebook, alcuni consigli

Facebook possiede tutte le potenzialità per diventare uno strumento di lavoro chiave, ma deve essere correttamente integrato nella strategia di content marketing aziendale.

Le aziende che decidono di affidarsi a Facebook per promuovere il proprio marchio ed i propri prodotti sono sempre più numerose. E’ sempre in crescita il numero degli investimenti, così come è in crescita il budget che le aziende decidono di investire sulle attività di marketing.

L’engagement su Facebook è un dato che si può aumentare, così come quotidianamente aumenta il numero di utenti su questa piattaforma social.

Per sfruttare al meglio Facebook, sfidando efficacemente la concorrenza, si possono seguire alcuni validi consigli che certamente contribuiranno a dare una maggiore visibilità al proprio brand.

Cos’è l’engagement

L’engagement è il valore che determina il rapporto tra il numero di followers e i like sulle foto postate.

Per calcolare l’engagement bisogna conoscere il numero delle persone, tra tutte quelle che sono state raggiunte dal contenuto, che hanno interagito con il contenuto stesso.

Uno dei criteri più semplici ed efficaci per eseguire questo calcolo è fare un rapporto tra utenti coinvolti e utenti raggiunti.

È altrettanto utile monitorare le interazioni dei post attraverso like, commenti, condivisioni ecc.

Come aumentare l’engagement su Facebook

Per aumentare l’engagement si possono seguire questi validi consigli. Si tratta di seguire delle regole base da ripetersi con maniacale costanza, vediamole.

Il pubblico

In primis è necessario capire a chi ci si vuole rivolgere: quale sarà il nostro pubblico? Una volta individuato il target al quale ci si deve rivolgere si deve sapere tutto di lui: cosa cerca, cosa vuole, cosa legge, cosa preferisce e adeguarsi alle sue esigenze. Ecco come.

Interagire con il proprio pubblico

L’interazione con gli utenti è il primo passo da compiere per aumentare l’engagement su Facebook. Un’interazione adeguata prevede di rispondere in modo costante ai commenti del post.

Un alto numero di commenti stimola a sua volta il desiderio di leggere il post e, talvolta, questo porta alla partecipazione alla discussione.

Creare engagement con i gruppi

Il gruppo è uno dei più potenti canali da sfruttare per aumentare l’engagement su Facebook.  I gruppi vengono usati da circa un miliardo di persone al mese.

Il vantaggio dei gruppi di Facebook è quello di offrire un’esperienza interattiva e consentire alle aziende di accedere a proprio target in modo più diretto.

I gruppi Facebook permettono inoltre di condividere consigli, strategie, trucchi, di fornire assistenza, di dare utili informazioni, di condividere link ai prodotti.

Pubblicare al momento giusto

Ci sono momenti migliori di altri per pubblicare un post. Il momento migliore varia in base al pubblico che si deve intercettare.

Per comprendere quelli che sono gli orari più adeguati per pubblicare i contenuti si deve fare della ricerca, si devono fare delle prove e ci si può basare su delle statistiche secondo le quali ci sono dei giorni migliori di altri per pubblicare. Vediamo nel dettaglio.

Riferendosi a Facebook, i giorni migliori per pubblicare sono il giovedì e il venerdì, intorno alle 13 se l’obiettivo sono le condivisioni e le interazioni, o intorno alle 15 se si vogliono ottenere click ai link.

Creare contenuti in crowdsource

Il Crowdsourcing agisce come un vero e proprio catalizzatore social, instaurando con i fans della pagina una conversazione che ha lo scopo di scambiarsi opinioni o idee.

Gli utenti in tal modo si sentono parte integrante di un progetto e verrà loro naturale enfatizzarlo e condividerlo traendone, a loro volta, benefici in termini di visibilità.

Sono diversi i contribuiti che si possono richiedere: testimonianze, commenti, immagini etc. La scelta dipende ovviamente anche dall’argomento trattato, dal servizio offerto, dal prodotto proposto.

Ci sono aziende che vendono articoli di make-up che chiedono, ad esempio, quale sia il cosmetico al quale non si potrebbe mai rinunciare o quali sono i cosmetici che si usano quotidianamente. Un’azienda che produce dolci potrebbe, ad esempio, fare un sondaggio tra gli utenti per chiedere il nome per “battezzare” un dolce appena inventato. Sono tantissime le possibilità per coinvolgere gli utenti e renderli partecipi al post ma anche al progetto stesso.

Il contenuto

Quello che si scrive è di fondamentale importanza e fa la differenza. Il contenuto deve essere di qualità, deve attirare, incuriosire, interessare. Solo così sarà apprezzato, seguito, condiviso. Vediamo come pubblicare validi contenuti.

Creare post di qualità 

I post di qualità rappresentano un aspetto fondamentale. Presentarsi al meglio basandosi anche sulle preferenze e alle esigenze degli interlocutori, è un biglietto da visita che non può essere sottovalutato.

Pubblicare contenuti che hanno già ottenuto un buon riscontro

Se in passato un argomento ha funzionato e ha portato parecchie interazioni, lo si può riproporre. Ci sono dei tool specifici per capire quali post hanno riscosso maggiore successo.

Certo, non si deve esagerare nel riproporre sempre lo stesso contenuto occorre rispettare un lasso di tempo ma un buon contenuto è sempre ben accetto, anche quando riproposto per la seconda volta.

Usare le immagini nei post

Le immagini sono un potentissimo mezzo di comunicazione, per quel che concerne Facebook è importante sottolineare che le foto ricevono il 53% di Like in più della media e l’84% in più di click al link.

Inserire un’immagine a corredo del post è dunque molto importante. La foto deve essere di qualità e inerente al post. Meglio ancora se descrive il contenuto del post stesso.

Sponsorizzare i post

Si possono scegliere dei post da sponsorizzare definendo con criterio il pubblico che si vuole raggiungere. Sponsorizzare un post contribuisce alla promozione di un prodotto o un servizio, incoraggia le visite al sito web dell’azienda.

Facebook offre la possibilità di analizzare dati importanti facendo comprendere quali sono i contenuti che riescono a coinvolgere maggiormente il pubblico, e quali, al contrario, non sono considerati.

In conclusione

È possibile aumentare l’engagement su Facebook coinvolgendo in maniera naturale gli utenti, proponendo contenuti di qualità che siano destinati al target prefissato.

Interagire con il pubblico è importantissimo e rispecchia la professionalità e la presenza. Infine, con la sponsorizzazione mirata si possono promuovere prodotti e servizi.

LEGGI ANCHE: Come aumentare la visibilità degli annunci Facebook in 5 mosse

Tags: facebook,, aumento like facebook

Hanno parlato di noi

adnkronos logo yahoo libero tiscali sanremo news

Scarica la rassegna stampa

Acquistare fan pagina Facebook Servizi di marketing e SEO professionale Aumenta le visualizzazione dei tuoi video e canali Youtube Realizzazione siti web Joomla professionali Acquista followers per il tuo profilo Instagram 
Rivendi servizi di marketing di alta qualità playspotify Servizi di social media marketing professionali Vendita Fan Facebook Italiani e Reali sviluppo siti web wordpress