Google+ chiude: mezzo milione di profili a rischio privacy

Circa sette anni fa, Google ha lanciato il proprio sito di social networking chiamato Google+ . Lunedì 8 ottobre, Google ha annunciato che chiuderà la versione consumer di Google+ nei prossimi mesi in quanto ha rivelato un bug sulla privacy . Resterà attiva la versione business.

Google ha dichiarato che "la versione consumer di Google+ ha attualmente un utilizzo e un coinvolgimento bassi", aggiungendo che "il 90% delle sessioni utente di Google+ è inferiore a cinque secondi".

Google+ ha avuto una morte lunga e lenta. Con il passare degli anni Google ha smesso lentamente di spingere Google+. Sempre meno googlers hanno pubblicato su Google+, almeno la versione commerciale pubblica.

Google ha detto che finirà Google+ "per un periodo di 10 mesi, previsto per il completamento entro la fine di agosto," aggiungendo che, "Nei prossimi mesi forniremo ai consumatori ulteriori informazioni, inclusi i modi in cui possono scaricare e migrare i loro dati. "

Oltre mezzo milioni di profili  Google + a rischio privacy

Secondo un rapporto pubblicato in questi giorni, "centinaia di migliaia" di utenti di Google+ hanno esposto i loro dati a sviluppatori di terze parti a marzo. La compagnia ha deciso di non rivelare la violazione "a causa dei timori che ciò comportasse il controllo regolamentare e causasse danni alla reputazione", riferisce il WSJ .

 Google ha dichiarato che la violazione o la potenziale violazione derivava da un bug in un'API. La società ha affermato che "i profili di fino a 500.000 account Google+ erano potenzialmente interessati. "Tuttavia, Google sostiene che non vi è alcuna prova che i dati del profilo siano stati utilizzati in modo improprio.

I dati del profilo esposti includevano nomi, e-mail, informazioni demografiche e altri dati del profilo. 

Google+: il tentativo fallito di battere Facebook

Google ha lanciato Google+ nel 2011 come una sfida diretta a Facebook. Era una sorta di successore di un precedente sforzo sociale chiamato Buzz , che ha subito una grave polemica sulla privacy e ha causato un accordo con la Federal Trade Commission che ha portato a controlli della privacy per 20 anni.

Google+ ha subito numerosi cambiamenti e aggiornamenti durante i circa sette anni della sua esistenza. Tuttavia, non è mai stato veramente in grado di svilupparsi in un social network autosufficiente per competere con Facebook, Instagram o Pinterest.

Leggi anche: 3 modi per aumentare i commenti ai post Facebook

 Ciò che conta per i marketer

Poiché la maggior parte dei marketer non si affidano pesantemente a Google+, la sua chiusura non avrà un impatto significativo. Tuttavia, questa violazione deve essere vista nel più ampio contesto di ciò che accade più in generale con la privacy e la sicurezza dei dati. Google e Apple stanno ora offrendo agli utenti un maggiore controllo sui loro dati e la possibilità di limitare l'accesso a terze parti.

Questa tendenza dovrebbe continuare e questo incidente probabilmente aggiungerà più carburante al dibattito sulla privacy e accelererà la richiesta di una regolamentazione federale completa per prevenire qualsiasi nuova legge locale sulla privacy e la sicurezza dei dati, mentre gli stati cercano di agire contro tali violazioni dei dati.

 Influenza della classifica dei pulsanti Google+ e +1

Prima del lancio di Google+, Google ha lanciato anche un pulsante per i siti Web nel 2011 . Ha fatto capire che quei pulsanti erano uno dei tanti segnali di classifica usati per la qualità della ricerca e le classifiche. Nel corso degli anni, Google ha ribadito il problema e, man mano che Google+ è cresciuto (o ridotto), Google ha dichiarato di non utilizzare Google+ o altri come segnale di classificazione. Era un argomento scottante in quanto gli studi hanno mostrato prove in entrambe le direzioni.

In ogni caso, con la scomparsa di Google+, puoi essere certo che i pulsanti Google+ e +1 non avranno alcun impatto sulle classifiche future. Quindi questo caso è chiuso.

Google+ ha influenzato alcuni risultati di ricerca.

I pulsanti Google+ e +1 sono comparsi negli anni nella ricerca Google. Con Search Plus Your World, Google personalizzava i risultati della ricerca in base a ciò che i tuoi amici di Google+ avevano cercato e fatto clic. Google mostrava anche i tuoi beni personali, come le tue foto, email, voli, ecc. In base al tuo account Google+ direttamente nei risultati di ricerca. In questi giorni, Google utilizza a malapena la personalizzazione nella ricerca, come ha recentemente ammesso .

Google mostrava anche i post di Google+ nella ricerca in tempo reale quando Google Real Time Search era una funzione di Google.

Google ha anche suggerito agli utenti di effettuare conversazioni su Google+ nel corso degli anni. Questo era il modo in cui Google cercava di guidare la conversazione sul suo social network. Google metteva in evidenza i contenuti di Google+ nei risultati di ricerca e in Google News,  mostrandoti ciò che veniva discusso su Google+. Vedevi Google+ apparire su tutti i risultati della ricerca all'inizio della giornata così spesso che era diventato uno scherzo nella comunità SEO.

Non dimentichiamoci della pesante integrazione di ricerca locale tra Google+ e i risultati di Google Local. In effetti, per un certo periodo Google+ ha praticamente sostituito Google Places, il vecchio nome di Google My Business.

 

 

Acquistare fan pagina Facebook Servizi di marketing e SEO professionale Aumenta le visualizzazione dei tuoi video e canali Youtube Realizzazione siti web Joomla professionali Acquista followers per il tuo profilo Instagram  Rivendi servizi di marketing di alta qualità Vendita Fan Facebook Italiani e Reali Servizi di social media marketing professionali